FMG Sustains Architecture

By | 2014-11-20T10:50:44+00:00 giugno 1st, 2008|Mostre e Seminari|0 Comments

FMG Fabbrica Marmi e Graniti è al London Festival of Architecture. Qui in qualità di partner di Sustainab.Italy – Energies for Italian Architecture, segue gli incontri in programma dal 24 giugno che, come spiegano i curatori Luca Molinari con Alessandro D’Onofrio “vogliono essere un confronto aperto e diretto tra Italia e Inghilterra rispetto al progettare sostenibile”.

Programma incontri (Londra, Istituto di Cultura Italiano):

24 giugno
Luca Molinari
Alessandro D’Onofrio
Pippo Ciorra
Sam Jacob

16 settembre
Caruso S. John
Ash&Sakula
Cherubino Gambardella

16 ottobre
FOA
Metrogramma
Mario Cucinella

La presenza di FMG Fabbrica Marmi e Graniti al Sustainab.Italy – Energies for Italian Architecture è una naturale conseguenza dell’impegno dell’azienda nel sostenere e comunicare l’architettura, a partire da “SPAZIO FMG per l’architettura” (Milano, Via Bergognone 27), la galleria e progetto culturale a cura di Luca Molinari che si pone come un luogo aperto di esposizione e confronto del mondo del progetto, attraverso un fitto programma di mostre.
Qui, proprio in continuità con l’impegno e la partecipazione al Sustainab.Italy, FMG Fabbrica Marmi e Graniti ospiterà nell’autunno 2008 “London calling” mostra dedicata al lavoro di quattro architetti emergenti della scena britannica.

FMG Fabbrica Marmi e Graniti è inoltre main sponsor del XXIII Congresso Mondiale di Architettura.
Qui presenta dal 29 giugno al 3 luglio FMGxtreme ovvero i progetti di Lot-EK, Aldo Cibic, Italo Rota: micro ambienti ecosostenibili in chiave futuristica che diventano importanti stimoli per una riflessione profonda sul futuro dell’architettura.

“La partecipazione agli incontri di Sustainab.Italy – Energies for Italian Architecture è assolutamente in linea con la filosofia di FMG” commenta Massimiliano Righi, Direttore Marketing FMG “l’intera produzione di marmi, graniti, pietre e travertini è infatti realizzata nel pieno rispetto dell’ambiente, del costruire e del vivere sano.
FMG è al Sustainab.Italy per testimoniare l’innovatività e l’esperienza della progettazione italiana anche in fatto di sostenibilità. Tema che FMG Fabbrica Marmi e Graniti ha da sempre a cuore: è infatti la prima azienda italiana ad aver ottenuto la certificazione di biocompatibilità dall’ANAB (Associazione Nazionale per l’Architettura Bioecologica), ed è stata riconosciuta a livello internazionale dall’IBO (Istituto Austriaco per l’Architettura Bioecologica) e dall’IBN (Istituto per l’Architettura Bioecologica di Neubeum)”.

Sustainab.Italy – Energies for Italian Architecture è coordinato dal Ministero dei Beni Culturali e le Attività Culturali in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e l’Istituto Italiano di Cultura a Londra e offre una panoramica di progetti innovativi per l’architettura sostenibile in Italia. I curatori Luca Molinari e Alessandro d’Onofrio hanno selezionato 41 progetti che saranno ambasciatori del nostro paese alla manifestazione più innovativa, dinamica e poliedrica dedicata all’architettura.

I protagonisti degli incontri

Pippo Ciorra
Architetto e professore associato presso la facoltà di architettura di Ascoli Piceno, scrive per numerose riviste e autore di diverse pubblicazioni. Tra le opere e i progetti si possono citare: la realizzazione di un piccolo Ecomusée della Casamance in Senegal, la sistemazione del cinema Nuovo Sacher a Roma, il restauro di Villa Favorita ad Ancona, il progetto per 38 alloggi al quartiere Q3 sempre ad Ancona, l’edificio ex.Eden a Senigallia.

Sam Jacob
Architetto, direttore dello studio londinese FAT, Fashion Architecture Taste, editore della rivista Contemporary, ha tenuto diverse lezioni in alcune delle facoltà di architettura più importanti d’Europa e negli USA. Con lo studio FAT ha realizzato diversi progetti in Inghilterra, tra i più noti, la scuola Sint Lucas, la biblioteca di Bentley, le residenze di Islington Square.

Caruso St. John
Uno tra i più importanti studi della città, attivo dal 1990 è stato nominato diverse volte per lo Stirling Prize, tra i suoi progetti più noti: Barbican Hall: Acoustic Canopy + Ceiling, Barbican centre, Londra, Gagosian Gallery, Londra vincitore del RIBA Award 2006, Museum of Childhood: Refurbishment – V&A, Londra.

Ash&Sakula
Giovane studio emergente londinese, le cui ralizzazioni sono all’insegna dell’uso di materiali di riciclo e a low budget, tra le i loro progetti più interessanti Peabody, innovative affordabe housing, Londra, Bird Wing conservatory, Londra, vincitore del RIBA Award for Architecture 1997.

FOA, Foreign Office Architects
Fondato nel 1993 da Alejandro Zaera Polo & Farshid Moussavi, annovera tra i suoi progetti più importanti il Yokohama International Port Terminal, Giappone, Aerospace Valley project, Toulouse,
BBC Music Centre, Londra.

Cherubino Gambardella
Professore e architetto costruisce e progetta soprattutto in Italia, autore di diverse pubblicaizoni e saggi, tra i suoi progetti più interessanti la Casa d’Oro a Montesarchio, “Kunsthal” Mostra d’Oltremare, Napoli, vincitore della Medaglia d’Oro nel 2002.

Mario Cucinella
Fondato nel 1992, è divenuto oggi una società di progettazione con solida esperienza in architettura, ricerca e disegno industriale. Tra i progetti più importanti la sede unica del Comune di Bologna, Wexford County Council,
SIEEB – Sino-Italian Ecological and Energy efficient building, Pechino

Metrogramma
Tra i più interessanti e giovani studi del panorama italiano, diversi e interessanti i loro progetti all’insegna della ricerca sulle tematiche della città contemporanea, attuale e delle sue visioni per il futuro. Tra le loro realizzazioni, Domus Male, Bolzano, lo studio per il nuovo piano regolatore della città di Milano, nel giugno 2004, la Presidenza della Repubblica, ha conferito allo studio, nella persona dell’architetto Boschetti, la medaglia di bronzo di “Benemerito” della cultura e dell’arte italiana.